1 luglio 2018. Alta Val Parma (Corniglio -Pr). Tre interventi di soccorso in alta Val Parma.

Giornata di grande lavoro, quella dello scorso primo luglio, per i tecnici del Soccorso Alpino, che sull'Appennino parmense sono dovuti intervenire in tre distinti soccorsi, tutti a poca distanza uno dall'altro. Il primo intervento si è verificato durante la "Lunga Marcia dei 100 Laghi" , manifestazione podistica che ha come itinerario parte del crinale Tosco-Emiliano del comune di Corniglio e alla quale il CNSAS era stato chiamato a fornire assistenza. Un concorrente, è scivolato infortunandosi ad un arto superiore in prossimità del Passo di Fugicchia. I tecnici del Soccorso Alpino lo hanno raggiunto e, dopo averlo medicato, lo hanno accompagnato in sicurezza fino al Rifugio Lagoni, quindi a bordo di un mezzo fuoristrada del SAER fino alla frazione di Miano (Corniglio), dove è stato affidato all'ambulanza. Pochi minuti dopo, la Centrale Operativa del 118 ha ingaggiato i tecnici per un altro intervento, in zona Stagnoni (Lagoni):un uomo ottantenne è scivolato, riportando una frattura ad un arto inferiore. L'uomo, una volta raggiunto è stato immobilizzato ed imbarellato, quindi trasportato in un luogo adatto al recupero al verricello da parte di Elipavullo, che lo ha quindi centralizzato all'Ospedale Maggiore di Parma. L'ultimo intervento è stato infine richiesto sul sentiero tra Lagdei e il Lago Santo Parmense, per una donna scivolata ed infortunatosi alla caviglia. La donna è stata raggiunta e trasportata con barella portantina fino alla piana di Lagdei, con una sospetta frattura ad una caviglia. Giunti a Lagdei,i tecnici del CNSAS hanno affidato l'escursionista all'ambulanza dell'Assistenza Pubblica proveniente da Bosco di Corniglio.

36622582_404565556617275_5153202251090624512_njpg36703838_404565783283919_7159227251366559744_n 1jpg36609923_404565729950591_93272288643776512_njpg