Loc. Chiessi (Canossa – Re). Escursionista inciampa sul sentiero fratturandosi la caviglia; raggiunta e soccorsa dal Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico e Croce Rossa Italiana.

  La Stazione “Monte Cusna” del Soccorso Alpino di Reggio Emilia è intervenuta nella serata di Martedì 13 Giugno, per andare in aiuto di una donna sessantenne infortunatasi durante il rientro da un’escursione sull’appennino reggiano, più precisamente in località Chiessi, tra Cerredolo dei Coppi e Bergogno, nel comune di Canossa. La donna, residente a Quattro Castella (Re), faceva parte di una nutrita compagnia di escursionisti – circa 120 persone – facenti parte della rassegna dei “Martedì in Cammino”; sfortunatamente, intorno alle ore 21.30, la donna è inciampata su alcune pietre cadendo a terra e procurandosi un forte dolore alla caviglia. I compagni di escursione hanno immediatamente contattato la Centrale Operativa del 118, che a sua volta ha inviato sul posto una squadra del Soccorso Alpino Emilia Romagna e l’ambulanza della Croce Rossa di Canossa. Raggiunta dai soccorritori, la trekker è stata immobilizzata e trasportata con barella a spalla per circa un chilometro, quindi è stata presa in consegna dall’ambulanza che la ha trasportata all’Ospedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia per gli accertamenti del caso.