VALCIECA (Palanzano – Pr). Boscaiolo si infortuna ad una gamba; raggiunto e trasportato in ambulanza dopo un faticoso trasporto in barella.

[gallery ids="13130,13103"] E’ stato un intervento particolarmente faticoso, quello condotto dai tecnici del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico della Stazione “Monte Orsaro” di Parma, nel pomeriggio di Lunedì 13 Febbraio.  I tecnici del SAER sono infatti stati mobilitati dalla Centrale Operativa Emilia Ovest per soccorrere un boscaiolo ferito nei boschi vicino alla frazione di Valcieca, nel comune di Palanzano; l’uomo -  un  sessantaseienne  residente nel comune di Monchio delle Corti – stava tagliando degli alberi quando, alle ore 15.00 circa, è stato colpito da un grosso ramo, cadendo a terra e lamentando un forte dolore alla gamba. Subito è stata contattata la Centrale del 118, che ha  girato l’allarme al Soccorso Alpino di Parma; una squadra proveniente dalla Valcedra ha raggiunto in poco tempo l’uomo, mentre altre due squadre  iniziavano l’avvicinamento in fuoristrada al ferito. Considerato il punto -  particolarmente impervio e distante dalle strade carrozzabili -   dove è stato rinvenuto il ferito, la XXV Delegazione Alpina Emilia-Romagna (che coordina le operazioni tecniche dei soccorritori su scala regionale), ha disposto l’invio di un’ulteriore squadra del SAER, proveniente dalla Stazione “Monte Cusna” di Reggio Emilia, mentre anche la locale Croce Rossa, i Carabinieri di Palanzano ed i Vigili del Fuoco sono stati messi in allarme. Con un lungo e laborioso trasporto con la tecnica della “barella portantina” i soccorritori, dopo aver stabilizzato ed assicurato alla barella l’uomo,  sono riusciti   dopo circa due ore  a portare lo sfortunato boscaiolo all’ambulanza, la quale lo ha poi trasportato all’Ospedale Maggiore di Parma con una frattura all’arto inferiore.